Questo amore di Bruno Vespa

di Blogger Commenta

 Il sentimento misterioso che muove il mondo
In questa sua ultima opera, Bruno Vespa conduce una sorta d’indagine su un sentimento universale dai mille volti. In particolare traccia un ritratto forse a noi sconosciuto dell’animo degli italiani, dai quindici agli ottantacinque anni. Questa sua indagine sembra voler scavare a fondo nell’animo dei suoi personaggi, andare alle radici di un sentimento che supera tutte le barriere e rimuove gli ostacoli e scavalca ogni confine. E capire cosa spinge questa voglia d’amore che ”move il sole e le altre stelle” anche alle estreme conseguenze, in certi casi…La cronaca insegna…

Vespa riesce a tracciare questa fotografia dell’amore attraverso le interviste e le storie, raccolte attraverso gli anni, con tanta pazienza e perseveranza, con l’unico obiettivo di capire e spiegare agli altri l’amore degli adolescenti, dei trentenni, cinquantenni, sessantenni e oltre, l’amore visto dalle persone comuni o da attrici di oggi e di ieri e da politici famosi.
Perché l’amore ha mille sfaccettature: è amore anche quello delle mamme, l’amore gay e l’amore “di Dio”, cioè quello dei sacerdoti e laici che hanno rinunciato a tutto per dedicarsi agli altri. E non mancano le storie sulle precoci esperienze sessuali dei ragazzi di oggi e sul ruolo delle giovani donne moderne nella vita privata, sociale e politica: non più schiave ma dominatrici.
Tuttavia c’è una nota di delicatezza in quest’opera di Vespa: i fatti che racconta non sono presentati nella loro cruda realtà, ma solo attraverso quel sentimento così forte, così antico e pur sempre attuale che è l’amore: forse per non sporcarne la bellezza con le brutture che si fanno in nome dell’amore?
Dalla lettura di questo libro emerge un ritratto singolare della società italiana. “Vorrei aver scritto questo libro molto tempo prima. Avrei imparato a conoscere meglio gli uomini, le donne (soprattutto) e la vita”, dice Vespa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>