Evento, presentazione del volume ”Nel vetro c’è”

Evento, presentazione del volume ”Nel vetro c’è”

Diego Chilò per Venini: i vasi di Diego Chilò, vasi dall’anima di fuoco e vetro

Esperienze in vetro che penetrano nell’anima dei materiali: le creazioni di Diego Chilò per Venini sono raccolte nel volume Nel vetro c’è, edito da Editrice Compositori. Dal progetto alla fornace, sorprendenti vasi fatti di fuoco e vetro prendono forma, ognuno attraverso il suo processo di lavorazione.

Read moreEvento, presentazione del volume ”Nel vetro c’è”

Siamo italiani a cura di David Bidussa

Siamo italiani a cura di David Bidussa

Siamo italiani. Ma qual è il significato di questa espressione? Anacronistica, in tempi in cui ci rendiamo conto che non sappiamo ormai più quello che siamo, né come dovremmo essere e perché non ci riusciamo a fare granché per divenire ciò che diciamo di voler essere.

Siamo italiani? Solo retorica… Oppure per dimostrare che siamo italiani abbiamo solo quale unico rimedio l’urlo della piazza e l’invocazione-imprecazione contro la politica?

Read moreSiamo italiani a cura di David Bidussa

C’è silenzio lassù di Gerbrand Bakker

C’è silenzio lassù di Gerbrand Bakker

”C’è silenzio lassù”, di Gerbrand Bakker, è un romanzo magnifico, la prima opera edita dell’autore olandese

Il protagonista cerca un’emancipazione che gli è stata negata sin da quando è nato, legato com’era da un rapporto viscerale al fratello gemello, amareggiato dall’incapacità del padre di trattare diversamente ciò che è simile solo in apparenza e dall’inutile ricerca di uno sguardo d’approvazione negli occhi della madre.

Read moreC’è silenzio lassù di Gerbrand Bakker

Sillabario della memoria, viaggio sentimentale tra le parole amate

Sillabario della memoria
Viaggio sentimentale tra le parole amate

Un libro di Federico Roncoroni

La nostra vita non è fatta solo di azioni, ma anche di parole. Lavoriamo, ci muoviamo, agiamo. Ma anche esprimiamo i nostri pensieri, i nostri desideri, i nostri sentimenti…con le parole. Le parole sono vita, con le parole comunichiamo e socializziamo. Con le parole esprimiamo amore, amicizia. Tra le parole che conosciamo, tutti ne abbiamo alcune che sentiamo più nostre di altre. Parole che non scorderemo mai: sono la nostra memoria. Parole che rievocano ricordi a cascata o scatenano sensazioni e sentimenti profondi. Sono suoni, odori, colori, sono immagini, foto. Da queste parole nascono le storie della nostra vita. Le nostre parole più belle e sante: mamma, papà, patria, italia, figlio!!!

Tra cultura, ironia, malizia e oltranza, un abbraccio di vero amore alla lingua italiana nella ”vita privata” delle parole di Federico Roncoroni, grande autore storico di libri scolastici, il linguista più ”adottato”, letto e studiato d’Italia.

Tutte a casa, di Francesco Provinciali

Tutte a casa, di Francesco Provinciali
Storie di donne, di adolescenti e di bambine

”Tutte a casa” ricorda in parte quella pièce di David Hines ”Whore”, da cui Ken Russell decise di realizzare nel 1991 il film di risposta all’immagine americana fuorviante del mondo della prostituzione, data un anno prima da ”Pretty Woman”

Trapela dal testo carnalità e routine dell’atto sessuale, fonte di vita, godimento e allo stesso tempo di lussuria e violenza. Tutto è accessibile, acquistabile, indulgenza e verità comprese. Consumare più che mai diviene infinito presente, anche se si tratta di sesso, corpo e dignità.

Read moreTutte a casa, di Francesco Provinciali

Il sorriso lento

Il sorriso lento

Il dono dell’amicizia, un dono prezioso, un dono che riempie la vita

Come quella che lega Lisa e Clara fin da quando erano ragazzine: dal momento in cui le loro anime si sono riconosciute e si sono scelte, non hanno più potuto staccarsi. Un’amicizia che dura anche dopo che hanno consumato le follie di una lunga adolescenza. Anche dopo che Lisa, dall’inconfondibile ”sorriso lento”, si è sposata ed è diventata mamma.

Read moreIl sorriso lento

Il malaffare, breve storia della corruzione

Il malaffare, breve storia della corruzione

La questione morale dall’antichità ai giorni nostri

Un’analisi divertita, che ripercorre le gesta corruttive dei grandi e dei meno grandi lungo oltre quattromila anni di storia

”Gli abiti dei governatori erano fatti solo di tasche” si legge nel Giulio Cesare di Brecht. Politici, governanti, uomini d’affari, profittatori di ogni risma: tutti hanno incontrato sulla loro strada il sottile e penetrante olezzo della corruttela, dal latino Verre ai barattieri descritti dall’Alighieri, da Fouquet a Craxi, dai seguaci di Simon Mago ai grandi venditori di cariche pubbliche nell’Italia spagnola.

Read moreIl malaffare, breve storia della corruzione