Shopping natalizio: come risparmiare sul prezzo di copertina

Chi è un appassionato lettore lo sa: inappagabile è il piacere di entrare in un libreria, senza uno scopo ben preciso, e passare in rassegna scaffali colmi di libri alla ricerca di una nuova scoperta. Sfogliare le pagine, leggere le quarte di copertina, con la speranza di essere colpiti a morte da una nuova penna, da parole particolari, da storie sconosciute. Eppure il piacere della libreria si paga, sia in termini di denaro che in termini di tempo… specialmente in alcuni periodi dell’anno particolarmente frenetici, come il Natale.

E allora vediamo come risparmiare un po’ sul prezzo dei libri, specialmente se volete regalarvi o relagalare il piacere di una buona lettura senza svenarvi…

I LIBRI SUL WEB
E allora, se siete in preda al raptus degli acquisti natalizi e non avete tempo o voglia di dedicarvi alla ricerca del libro da regalare ai vostri amici e parenti, una soluzione c’è: il web. Al di là delle case editrici, che pure vendono i propri libri on-line con qualche sconticino, esistono dei distributori librari che tengono pressoché tutte le case editrici maggiori in magazzino, consegnano nell’arco di pochi giorni e volendo… ci risparmiano anche la fatica del pacchetto regalo. Certo, vanno considerate le spese di spedizione, che però vengono azzerate in caso di acquisti ingenti. In più, spesso e volentieri gli sconti sul prezzo di copertina sono consistenti: si arriva fino al 20%, che, per una nuova uscita, si tracice anche in sconti da 6-7 euro a libro.
Uno dei più conosciuti nel web e tra i più completi è IBS (Internet BookShop), ma ne esistono ormai molti in rete (se volete segnalarli, siamo a vostra disposizione).
Ma se pensate che risparmiare di più sui libri non sia proprio possibile, ecco qualche idea alternativa e sempre praticabile.

Read moreShopping natalizio: come risparmiare sul prezzo di copertina

Letteratura sudamericana a “Più libri più liberi”, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, dal 5 all’8 dicembre a Roma

“Più libri più liberi” è la Fiera nazionale della piccola e media editoria, che ogni anno si svolge a Roma. Per l’edizione 2009 le sorprese non mancano: storici, filosofi e saggisti latinoamericani si incontreranno infatti a Roma per inaugurare le celebrazioni in Italia del Bicentenario dell’Indipendenza dei Paesi dell’America Latina. Dove? Alla sede “Più libri più liberi” al Palazzo dei Congressi di Piazzale Kennedy a Roma. Il primo appuntamento è per sabato 5 dicembre alle ore 16.00, nella Sala Diamante, con “Bicentenario dell’Indipendenza dell’America Latina: Verbo America”, un incontro con gli scrittori José Pablo Feinmann (Argentina), Claudio Naranjo (Cile) e Martha Robles (Messico). Coordinatori dell’incontro sono Omero Ciai e Paolo Migliavacca, ma ci saranno interventi anche di Patricia Rivadeneira, Segretario Culturale IILA, e di Giuliano Compagno, dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma.
Ma non è tutto… dal 5 all’8 dicembre 2009, nell’ambito di “Più libri più liberi”, l’IILA presenta la seconda edizione di “América Latina Tierra de Libros: Bicentenario del Verbo América”, che inaugurerà le celebrazioni in Italia del Bicentenario dell’Indipendenza dei Paesi dell’America Latina.

IL BICENTENARIO DELL’INDIPENDENZA DELL’AMERICA LATINA
Il Bicentenario commemora la nascita di una comunità di stati sovrani che hanno trasformato in maniera sostanziale l’assetto del mondo contemporaneo e la loro indipendenza che ha permesso di integrare e unificare gli interessi del Continente in un’ottica internazionale futura. Indipendenza iniziata nel 1808 con il trasferimento della Corte Portoghese in Brasile e proseguita nel 1809-1811 con i moti libertari del primo ciclo delle indipendenze in Bolivia ed Ecuador (1809); Argentina, Cile, Colombia e Messico (1810); Paraguay, Uruguay e Venezuela (1811).

Read moreLetteratura sudamericana a “Più libri più liberi”, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, dal 5 all’8 dicembre a Roma

L’arte di pensare, di Alberto Oliverio. Quando la psicologia aiuta a comunicare meglio

Ognuno di noi è bersagliato da un’immane quantità d’informazioni e deve continuamente prendere decisioni. Diventa così di vitale importanza sviluppare un’arte di pensare. Questo di Alberto Oliverio è un viaggio appassionante attraverso le teorie della mente, un viaggio nella nostra psiche, nei nostri problemi, nella nostra vita: impareremo a non farci influenzare troppo dai sondaggi d’opinione; saremo costretti ad ammettere che i nostri sensi ci possono ingannare e che ciò che ci compiacciamo di chiamare “intuito” spesso non è che la somma dei nostri pregiudizi.

L’ARTE DI PENSARE

Quando la psicologia va a braccetto con la comunicazione: il manuale di Alberto Oliverio svela i meccanismi della percezione, i processi della memoria, i trabocchetti cognitivi e le trappole della logica. Il tutto in un percorso snello e agevole, a tratti sorprendente. Il testo è una vera e propria guida per non cadere vittime dei giochetti psicologici della pubblicità e della televisione e, soprattutto, per imparare a decidere con più consapevolezza come affrontare un problema e valutare le proprie scelte. In più, il libro fornisce dei preziosi input per sviluppare le proprie capacità e per far emergere le potenzialità creative della mente.

Read moreL’arte di pensare, di Alberto Oliverio. Quando la psicologia aiuta a comunicare meglio

Premio nazionale di letteratura fantascientifica “Giulio Verne”: la scadenza il 31 dicembre 2009

Se siete appassionati fantascienza, non potete mancare questo concorso “fantascientifico”: il Premio nazionale di letteratura Fantascientifica Giulio Verne non solo consente di sbizzarirsi in un genere amatissimo in Italia, ma anche di vincere dei premi in denaro e di emergere grazie alla propria fantasia e creatività. Per partecipare c’è tempo fino al 31 dicembre… affrettatevi dunque!

Ecco qui di seguito il testo del bando…

PREMIO DI LETTERATURA FANTASCIENTIFICA GIULIO VERNE
Il “Premio di Letteratura Fantascientifica Giulio Verne” è il Concorso letterario realizzato dalla Associazione Culturale “Giulio Verne”.

Promotrice attiva nella divulgazione della Fantascienza, l’Associazione Culturale Giulio Verne realizza il Concorso per contribuire alla diffusione della letteratura fantascientifica e dare spazio agli scrittori di fantascienza famosi o meno.

Da sempre, infatti, i racconti di fantascienza hanno fatto sognare intere generazioni di lettori, arrivando a influenzare persino la vita di alcuni di essi che, proprio leggendo le gesta dei loro Eroi, hanno poi deciso di intraprendere carriere legate al mondo della scienza.

Read morePremio nazionale di letteratura fantascientifica “Giulio Verne”: la scadenza il 31 dicembre 2009

New Moon, il secondo libro della saga di Twilight dell’autrice Stephenie Meyer

«Prometto che è l’ultima volta che mi vedi. Non tornerò. Non ti costringerò mai più ad affrontare una situazione come questa. Proseguirai la tua vita senza nessuna interferenza da parte mia. Sarà come se non fossi mai esistito». Con queste parole Edward lascia Bella. Sembrava impossibile, eppure l’amore del vampiro per la ragazza sembra svanito in un soffio. Si apre così New Moon, con i toni cupi della depressione e di un abbandono struggente.
New Moon è il secondo libro della Saga di Twilight di Stephenie Meyer, pubblicato il 6 settembre 2006 negli Stati Uniti e il 27 aprile 2007 in Italia. In questi giorni New Moon è nelle sale cinematografiche, con gli stessi indimenticabili protagonisti nati dalla penna di Stephenie Mayer. Chi ha amato il primo libro della saga di Twilight non potrà che amare ancor di più il seguito, ricco di colpi di scena e di un nuovo nascente, tormentato amore.

NEW MOON: LA TRAMA
I Cullen lasciano Forks ed Edward lascia Bella, con la speranza che la ragazza possa vivere una vita normale, come se lui non fosse mai esistito. Bella non può che cadere in una profonda depressione. Dopo circa sei mesi, Bella riesce ad uscire dal tormentato periodo grazie all’amicizia premurosa di Jacob Black. Ma un nuovo segreto mina l’amicizia tra i due, sull’orlo di un nuovo amore nascente: Jacob ha sviluppato il gene del licantropo, nemico naturale dei vampiri, e si allontana da lei. Sebbene tenti di troncare ogni rapporto con la ragazza, Jacob non riesce a lasciarla sola e i due ragazzi ricominciano a frequentarsi. Bella, però continua a rivedere Edward nella sua mente e tenta di fare cose pericolose perché il vampiro sia costretto a tornare da lei. Tornerà Alice, sorella di Edward: il vampiro crede che Bella sia morta e, per la disperazione, si reca in Italia, a Volterra, allo scopo di scatenare l’ira dei Volturi, gli unici vampiri in grado di uccidere altri vampiri.
La vicenda finirà con due richieste…

Read moreNew Moon, il secondo libro della saga di Twilight dell’autrice Stephenie Meyer

Twilight, il romanzo di Stephenie Meyer all’origine della saga sull’eterna lotta tra vampiri e licantropi

Di tre cose ero del tutto certa. Primo, Edward era un vampiro. Secondo, una parte di lui – chissà quale e quanto importante – aveva sete del mio sangue. Terzo, ero totalmente, incondizionatamente innamorata di lui“. Se solo a leggere queste parole provate un tuffo al cuore e vi si rizzano i capelli, è il momento giusto di sognare.
Proprio in questi giorni al cinema impazza la febbre per il film “New Moon”, il secondo episodio della saga di Twilight. Il primo episodio del film era uscito il 21 novembre 2008, tratto da un bellissimo e appassionante romanzo di Stephenie Meyer. E allora, quale migliore occasione del secondo episodio cinematografico per rispolverare un po’ la storia di un amore senza tempo e senza età, la storia impossibile di Bella ed Edward, la ragazzina fragile e introversa con il vampiro vegetariano.
Attraverso le parole di Stephenie Meyer è facile lasciarsi trascinare in un mondo incantato, così fantastico quanto reale.

Il libro risale al 2005, anno della sua prima pubblicazione negli Stati Uniti. E’ stato un successo immediato, non solo negli States ma in tutto il pianeta.

TWILIGHT: LA TRAMA
Isabella Swan decide a malincuore di trasferirsi dalla soleggiata Phoenix a Forks, la cittadina più piovosa degli Stati Uniti d’America, nello stato di Washington per vivere con il padre Charlie e lasciare libera la madre, Renée, di viaggiare con il nuovo marito Phil.
Nella nuova scuola, Bella, viene accettata in fretta dai compagni e molti ragazzi le dedicano attenzioni, ma Bella continua a pensare che Forks sia una città noiosa. Finché non incontra lo sguardo di Edward Cullen durante la pausa pranzo. Edward è di una bellezza e di una perfezione evidente e sta sempre con i suoi fratelli e sorelle adottivi, belli quanto lui. I due si troveranno braccio a braccio come compagni di banco nel corso di biologia, ma Edward evita Bella come se avesse una puzza pestilenziale.

Bella è convinta che Edward la odi dal primo momento in cui l’ha incontrata, ma questo suo comportamento cambia gradualmente, finché Edward la salva miracolosamente da un furgoncino che sta per investirla. Sarà l’inizio di un amore fantastico e tormentato…

Read moreTwilight, il romanzo di Stephenie Meyer all’origine della saga sull’eterna lotta tra vampiri e licantropi

Premio letterario internazionale di poesia e narrativa Jacques Prévert: c’è tempo fino al 30 dicembre 2009

Restiamo in tema di premi e concorsi letterari: uno dei più noti e prestigiosi nel panorama degli esordienti è il Premio Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa Jacques Prévert, che per il 2010 arriva alla sua sedicesima edizione. Per partecipare c’è tempo fino al 30 dicembre 2009.
Il Premio Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa Jacques Prévert è un concorso organizzato dall’Associazione culturale “Il Club degli Editori” ed è rivolto agli esordienti per le sezioni di Poesia o Narrativa. Una delle condizioni tassative per partecipare è la presentazione di un testo assolutamente inedito: non sono infatti ammessi scritti che siano già stati premiati in altri concorsi. I premi? Di tutto rispetto: targhe e pubblicazione delle opere in antologie cartacee, che vengono fornite in un alto numero di copie all’autore premiato. Un buon modo per farsi pubblicità… Come? Naturalmente, mandando il libro a qualche casa editrice.

Qui di seguito trovate il testo integrale del bando…

Read morePremio letterario internazionale di poesia e narrativa Jacques Prévert: c’è tempo fino al 30 dicembre 2009

Poesia pura: la prima edizione del premio in scadenza il 31 dicembre 2009

Se non potete resistere al fascino della luna piena, se quando guardate fuori dal finestrino del treno vi lasciate rapire dalla linea dell’orizzonte, se quando vi chiudete nella vostra stanza non potete fare a meno di sognare e scarabocchiare rime con una matita spuntata su ogni stralcio di carta pulita, ecco un’occasione assolutamente da non perdere: “Poesia pura” è un premio letterario alla sua prima edizione, dedicato ai poeti di ogni età, provenienza e stile.

Il tema è libero e per partecipare c’è tempo sino al 31 dicembre. In palio, per i vincitori, un quadro del valore di 300,00 euro, diplomi di merito e la pubblicazione delle poesie più belle sul blog dedicato al premio. Se vi sembra poco, drizzate le orecchie: nella giuria del premio Poesia Pura c’è anche Paolo Ruffilli, nientemeno che uno dei giurati del prestigioso Premio Strega.

Cosa dovete fare per partecipare? Basta leggere il bando del concorso, che riportiamo integralmente.

Read morePoesia pura: la prima edizione del premio in scadenza il 31 dicembre 2009

L’Isola sotto il mare, di Isabel Allende, dal 2 dicembre 2009 in libreria

Nei miei primi quarant’anni io, Zarité Sedella, ho avuto maggior fortuna di altre schiave. Vivrò a lungo e la mia vecchiaia sarà gioiosa, perché la mia stella – la mia z’étoile – brilla anche quando la notte è nuvolosa.
Comincia così “L’isola sotto il mare“, il nuovo libro – edito da Feltrinelli – di Isabel Allende, in libreria a partire dal 2 dicembre 2009. La Allende, torna così a narrare la storia di un’eroina passionale, una schiava nella Santo Domingo del tardo 1700. E’ Zarité Sedella, detta Tété, le cui passioni tracceranno il destino della sua vita, come accade a tutte le eroine della penna di Isabel Allende.

L’ISOLA SOTTO IL MARE: LA TRAMA
L’Isola sotto il mare è ambientato nel 1770 a Santo Domingo, quella che ora è l’isola di Haiti. Tété ha nove anni quando il giovane francese Toulouse Valmorain la compra perché si occupi delle faccende di casa. Intorno, i campi di canna da zucchero, la calura sfibrante dell’isola, il lavoro degli schiavi. Tété impara presto com’è fatto quel mondo: la violenza dei padroni, l’ansia di libertà, i vincoli preziosi della solidarietà. Quando Valmorain si sposta nelle piantagioni della Louisiana, anche Tété deve seguirlo, ma ormai è cominciata la battaglia per la dignità, per il futuro, per l’affrancamento degli schiavi. È una battaglia lenta che si mescola al destarsi di amori e passioni, all’annodarsi di relazioni e alleanze, al muoversi febbrile dei personaggi più diversi – soldati e schiavi guerrieri, sacerdoti vudù e frati cattolici, matrone e cocottes, pirati e nobili decaduti, medici e oziosi bellimbusti. Contro il fondale animatissimo della Storia, Zarité Sedella, soprannominata Tété, spicca bella e coraggiosa, battagliera e consapevole, un’eroina modernissima che arriva da lontano a rammentarci la fede nella libertà e la dignità delle passioni.

Read moreL’Isola sotto il mare, di Isabel Allende, dal 2 dicembre 2009 in libreria