3 libri per ragazzi consigliati per le letture estive

La scuola è finita ma leggere non è solo un obbligo. E’ anche un grade piacere, un momento di relax e un’occasione unica di evasione e di approfondimento di diversi temi. Leggere è bello e se vi piace farlo, vi consigliamo 3 libri per ragazzi ideali per riempire i mesi dell’estate, che potrete consigliare ai vostri figli o magari leggere voi stessi per tornare un po’ bambini.

1. Da che parte stare – Alberto Melis

E’ la storia di due bambini palermitani che l’Italia conosce con il nome di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Maria Falcone e Rita Borsellino consegnano a questo libro le loro memorie e ci raccontano un volto inedito dei famosi giudici vittime della mafia. Il messaggio è chiaro: anche da piccoli è necessario scegliere di stare dalla parte giusta, quella del bene.

> 3 LIBRI DA NON PERDERE A GIUGNO 2017

2. In attesa di un sole – Benedetta Bonfiglioli

Ideale per le ragazze ma potrebbe piacere anche ai maschietti, questo romanzo è la biografia immaginaria di Emily Dickinson, immaginata dall’autrice mentre si appresta a raggiungere il collegio femminile di Mount Holyoke, un luogo freddo e austero, dove Emily dovrà affrontare la disciplina.

> 3 LIBRI CHE METTONO DI BUONUMORE

3. Star girl – Jerry Spinelli

E’ ormai divenuto un classico questo libro che racconta come l’omologazione culturare ci renda schiavi. La storia è ambientata in una scuola nella quale tutti gli allievi si vestono allo stesso modo e hanno gli stessi gusti. Fino a quando non arriva una stravagante ragazzina che metterà in crisi questo sistema standardizzato di pensiero.

3 libri da non perdere a giugno 2017

Il Salone del Libro si è concluso e in attesa del premio Strega, vi consigliamo alcuni libri che dovete assolutamente leggere a giugno 2017. Si tratta di una tappa necessaria da fare in libreria per poter mettere nella valigia delle vacanze un libro, che vi farà compagnia nei momenti relax. Ecco 3 libri da non perdere a giugno 2017:

1. I racconti dell’ancella di Margaret Atwood

Si tratta del romanzo dal quale è stata tratta la serie televisiva che ha milioni di appassionati su Hulu. E’ il romanzo più celebre della scrittrice canadese Margaret Atwood, capolavoro del genere fantascientifico e distopico che oggi, negli Stati Uniti di Trump acquista una sfumatura in più di realismo e terrore.

> 3 LIBRI CHE METTONO DI BUONUMORE

2. L’età d’Oro di Joan London

L’autrice del romanzo che è diventato un caso letterario in Australia, è una libraria di Perth, Joan London, che dopo aver ottenuto numerosi riconoscimenti in patria si appresta a diventare caso editoriale anche nel resto del mondo. Il romanzo è la storia di una famiglia sopravvissuta all’Olocausto che emigra in Australia, protagonisti sono una madre pianista e concertista che non accetta la solitudine della sua nuova vita, e il figlio di lei, Frank, costretto ad entrare nel sanatorio The Golden Age a causa della poliomielite. Storia di famiglia e di amore tra ragazzi coetanei.

> PRENDILUNA, IL NUOVO ROMANZO DI STEFANO BENNI

3. Beren e Luthien di J. R. R. Tolkien

Un’altro dei romanzi nascosti e perduti di Tolkien che trova la sua strada dopo 100 anni dalla morte del suo autore e che finalmente viene pubblicato anche in Italia da Bompiani. Beren e Lúthien è una storia d’amore che Tolkien scrisse di ritorno dalle trincee della Prima Guerra Mondiale. Beren è un semplice mortale, Lúthien una bellissima elfa nobile immortale. Il loro amore si costruisce in un ambiente ostile tra enormi difficoltà. Beren e Lúthien erano i personaggi che rapporesentano Tolkien e la moglie Edith e la loro storia d’amore.

3 libri che mettono di buonumore

Leggere mette sempre di buonumore perchè è un’attività rilassante e appagante ma non sempre ci si sente felici dopo aver letto un libro. Anzi, in realtà tutti i libri che hanno un contenuto allegro o comico spesso sono considerati opere di seconda classe, come se i veri romanzi dovessero sempre e per forza parlare del senso della vita. E se fino al Seicento l’intento allegro della letteratura era perseguito chiaramente, adesso è sempre più merce rara. Ecco perchè abbiamo raccolto i titoli di 3 libri che mettono di buonumore, un concentrato di ottimismo e comicità che magari vi strapperanno un sorriso se in questo periodo lo stress o i problemi vi hanno buttato un po’ giù.

1. Mordecai Richler – La versione di Barney

Barney Panofsky deve difendersi dall’accusa di omicidio e da altre calunnie diffuse dal suo arcinemico Terry McIver. Così, si mette a scrivere e ripercorre la sua vita allegramente dissipata e il percorso che lo ha portato dal quartiere ebraico di Montreal fino alla Parigi dei primi anni Cinquanta. Tre mogli, tantissime passioni, strane abitudini per una delle storie più divertenti mai raccontate.

> LA VERSIONE DI BARNEY DI MORDECAI RICHLER

2. Paolo Villaggio – Il secondo tragico libro di Fantozzi

Il ragionere più famoso d’Italia, scaturito dalla penna comica di Paolo Villaggio, si destreggia tra avventure di tutti i tipi mentre tenta di sopravvivere a una quotidianità che gli sta stretta con i colleghi di lavoro, la moglie e la figlia. Da ricordare gli episodi tragicomici dell’appuntamento romantico con la signorina Silvani e della proiezione punitiva del film “La corazzata Potemkin”.

3. Dona Flor e i suoi due mariti

Dona Flor perde il suo primo marito Vadinho e si ritrova sconsolata ad affrontare la sua assenza. Fino a quando decide di risposarsi ma il ricordo di Vadinho è sempre presente e mentre lei vive felice la relazione con il nuovo marito, Vadinho, nel suo corpo astrale, la visita, la corteggia, le elargisce gioie e consigli.

Io e lei di Fiamma Satta: una malattia racconta se stessa

“Io e lei” di Fiamma Satta è uno di quei libri che ti mettono davanti alla realtà più dura che ci sia: scoprire di essere ammalati. Nel libro Fiamma Satta, conduttrice radiofonica da anni affetta da scelrosi multipla, per un attimo si arrende alla malattia e non perchè non ha più il coraggio di lottare, ma perchè vuole che sia lei stessa, la malattia, a raccontarsi in prima persona.

La storica voce di Radio Rai ha scritto un romanzo sulla sua pelle, nel senso che è qualcosa di più di una semplice testimonianza. Si tratta di un libro-inchiesta nel quale si racconta come sia arrivata la sclerosi multipla, di come sia cominciata la sua lotta alla malattia, e poi la rabbia e la paura che vive chi viene attaccato da un male che solo a nominarlo produce sconforto nei volti di chi ti ascolta.

> LA MALATTIA DELL’OCCIDENTE DI MARCO PANARA

La vita di Fiamma cambia nel 1993, quando per la prima volta le viene diagnosticata la malattia e da lì, il viaggio di una donna che si confronta con una realtà così dura passando dai vari stadi della consapevolezza: la negazione, la comprensione, lo sconforto, l’accettazione. E alla fine il contrattacco, quel momento in cui decidi che non è ancora finita e che bisogna lottare per sopravvivere.

> SI PUO’ CURARE. LA MIA STORIA DI ONCOLOGA MALATA DI CANCRO DI SYLVIE MENARD

Io è la malattia. Lei è Fiamma, “lamiagentileospite”, una ragazza la cui salute viene minata giorno dopo giorno dalla malattia. Un libro duro ma allo stesso tempo fortemente poetico, che inneggia all’amore, unica forza nei confronti della quale la malattia arretra e si ammutolisce.

Il caso Malaussenè: il nuovo libro di Daniel Pennac

Da quando è stata pubblicata per la prima volta, la saga della famiglia Malaussenè e dei suoi strampalati componenti ha conquistato migliaia di appassionati lettori. Sono passati più di vent’anni dall’ultima avventura della saga e più di trent’ani da quando Pennac scrisse il primo episodio della saga intitolato ” Il paradiso degli orchi”. Era il lontano 1985 e oggi Daniel Pennac è tornato nelle librerie con un nuovo episodio della divertente serie con le sue storie sgangherate, il cui titolo è “Il caso Malaussenè – Mi hanno mentito“, edito da Feltrinelli.

La voce narrante è sempre Benjamin Malaussenè, il capro espiatorio professionista impiegato alle Edizioni del Taglione. Assieme a lui ci sono la sorellina minore Verdun, nata ne La fata carabina, il nipote orfano È Un Angelo de La prosivendola, il Signor Malaussène, figlio di Benjamin, “nato da due madri” nella trama del romanzo che porta il suo stesso nome, e per finire Maracuja, l’altra nipote “figlia di due padri”, apparsa ne La passione secondo Thérèse.

> L’OCCHIO DEL LUPO DI DANIEL PENNAC

Nella trama del nuovo episodio tutti i personaggi, che nel frattempo sono invecchiati di 20 anni, si ritrovano coinvolti nella scomparsa e nel rapimento del super manager Georges Lapietà nella caotica Francia di oggi.

I fan saranno felici di sapere che questo romanzo è solo la prima parte di una storia in due volumi. Del secondo episodio però non si sa ancora nulla, nè il titolo nè quando è prevista la pubblicazione ma è probabile che questo possa essere l’inizio di una nuova saga dedicata agli amatissimi Malaussenè.

Francesco Palmieri – Piccolo drago – il libro sulla vita di Bruce Lee

E’ uscito il 21 marzo 2017 il libro di Francesco Palmieri, “Piccolo Drago – la vita di Bruce Lee”, un romanzo che mette su carta tutti gli eventi più significativi della vita di un personaggio che è diventato una leggenda per il mondo del cinema e delle arti marziali.

Aveva solo 100 dollari in tasca Bruce Lee quando partì dall’America e in pochissimi anni conquistò Oriente e Occidente diventando una vera star del cinema e del kung fu. La sua vita fu breve ma non per questo meno incisiva e fu suggellata da una morte enigmatica avvenuta il 20 luglio del 1973.

> 3 GIALLI E THRILLER DA LEGGERE NELLA PRIMAVERA 2017

Lui, il piccolo drago che aspirava alla saggezza, che non si fece mai sedurre dall’ambizione e dalla fama, che praticò con costanza il taoismo, fu anche un uomo dalle mille contraddizioni, possessore di un eccezionale carisma fuori dal comune. Il libro di Palmieri ne racconta la storia dalla prospettiva inedita di chi ha percorso in prima persona i sentieri del Kung Fu. Il sogno di un ragazzo italiano si fonde quindi con il sogno del grande Bruce Lee, con le palestre e i templi di Hong Kong, con i palazzi a Kowloon, con i luoghi in cui Lee si era cimentato nei primi combattimenti.

> 3 LIBRI DI SUCCESSO DA NON PERDERE IN USCITA A FEBBRAIO 2017

E tra le righe del romanzo spunta anche una grande riflessione sulla cultura cinese, che divenne finalmente accessibile al mondo anche grazie all’opera di Bruce Lee, ma questo libro è soprattutto un omaggio a chi continua a credere che i propri sogni possono ancora realizzarsi, a dispetto di tutti gli ostacoli che la vita pone davanti.

3 gialli e thriller da leggere nella primavera 2017

Qual è il giallo ideale per avvicinarsi alla stagione primaverile? Secondo lo store online di Mondadori, sono 3 i titoli più gettonati, quelli più acquistati e che anche noi vi consigliamo se volete trascorrere piacevoli momenti di evasione in compagnia delle avvincenti vicende raccontate tra le pagine di questi libri. Preferite un classico “alla Simenon” o un thriller americano “alla Ellroy”? Che si tratti di gialli e polizieschi, di policier e polar – come li chiamano i francesi -, di kriminalroman alla tedesca o di crime stories all’inglese, di novità da leggere in libreria ce ne sono moltissime. Eccone alcune in cerca di lettori.

1 Ann Morgan – La gemella sbagliata

Helen ed Ellie sono gemelle e identiche agli occhi degli altri. Ma le due bambine sanno di avere caratteri diversi Helen è la mente, Ellie è la spalla. Un giorno Helen inventa un gioco un po’ pericoloso: scambiarsi le parti per un giorno. Il gioco è divertende e le bambine riescono ad ingannare tutti, perfino la mamma. Ellie comincia a prendere gusto nel suo nuovo ruolo da leader e alla fine della giornata non vuole più ritornare indietro e smettere di giocare. Da questo momento comincia l’incubo della vera Helen.

> 3 LIBRI DI SUCCESSO DA NON PERDERE IN USCITA A FEBBRAIO 2017

2. Michael Connely – Il passaggio

Harry Bosch è nato la missione di cercare la verità e operare per la giustizia. Adesso è in pensione e sua figlia sta per partire per il college. E’ così che Harry trova il modo di riempire le giornate con un nuovo progetto, quello di riparare una vecchia Harley-Davidson. Non ci riuscirà perché il suo fratellastro, l’avvocato Mickey Haller, ha bisogno di lui per risolvere il caso di un cliente, un giovane nero con un passato tumultuoso accusato di aver ucciso una donna. Per Harry significa ricominciare ad indagare, scavando nei fatti per dimostrare l’innocenza del ragazzo e portare alla luce, in un crescendo di suspense, un brutale intrigo di avidità, ricatto e corruzione.

3. Alafair Burke – Una perfetta sconosciuta

Alice Humphrey ha appena ottenuto un lavoro in una galleria d’arte di prossima apertura. Sembra tutto ok, se non fosse che il misterioso proprietario comunica con lei solo attraverso l’uomo che Alice ha conosciuto alla mostra, Drew. Ma quando, una mattina, Alice trova Drew morto comincia a capire che qualcosa non va. E le cose si complicano quando la polizia irrompe a casa sua, mostrandole una foto che sembra incastrarla per l’omicidio.

Lussuria, la nuova inchiesta di Emiliano Fittipaldi sui preti pedofili

Si dice il peccato e si dice il peccatore. Il nuovo libro-inchiesta di Emiliano Fittipaldi, “Lussuria”, racconta lo scandalo dei preti pedofili in Italia e nel mondo e come questi casi siano, molto spesso, occultati dai vescovi e dal Vaticano. Una nuova ed esplosiva inchiesta che rischia ancora di svelare le ipocrisie e il malcostume di alcuni tra i rappresentanti della Chiesa cattolica. Dopo il clamoroso successo di “Avarizia” che nel 2015 diede origine allo scandalo e al processo Vatileaks, il giornalista Emiliano Fittipaldi torna in libreria con ‘Lussuria’ – edito da Feltrinelli ed uscito il 19 gennaio – e alza ancora una volta il velo sull’orrenda realtà della pedofilia tra i preti e sugli scandali sessuali che coinvolgono vescovi e cardinali.

Dall’Australia al Messico, dalla Spagna al Cile, ma anche in Italia, da Como alla Sicilia, sono centinaia ogni anno le denunce di reati e comportamenti inaccettabili da parte del clero. E per la prima volta nel libro-inchiesta di fittipaldi ci sono nomi e cognomidi chi in questi anni ha occultato, con le parole o con i fatti, i comportamenti sessualmente molesti di prelati e cardinali, come tre dei componenti del gruppo di potere più alto nella Santa Sede, George Pell, Óscar Rodríguez Maradiaga e Francisco Errázuriz; prelati importanti come Carlo Maria Viganò, Tarcisio Bertone, Timothy Dolan e molti vescovi italiani, che ancora oggi non ritengono che sia necessaria una denuncia obbligatoria davanti alle violenze sessuali dei loro preti, aiutati anche dalle linee guida vaticane e della Cei.

Nessuno, fino ad ora, aveva messo insieme dati, casi concreti e inchieste giudiziarie ma nel libro di Fittipaldi emerge finalmente l’orribile quadro di un sistema Chiesa che a volte è preda del peccato della lussuria, fino al punto da tacitare gli scandali, con il rischio che le vittime non siano mai risarcite e che le malefatte dei carnefici non siano mai svelate.