Un regalo da Tiffany di Melissa Hill

di Blogger Commenta

È la storia che lega casualmente due coppie per un assurdo gioco del destino.
Ethan, un raffinato professore londinese, si trova da Tiffany in compagnia della figlia Daisy, di nove anni. Si avvicina il Natale e per la ricorrenza Ethan desidera acquistare un regalo per la sua fidanzata. Per Ethan è il secondo matrimonio, perché la mamma di Daisy, la tanto amata Jane, è morta di cancro qualche anno prima. Jane era una donna importante. Ma anche la fidanzata Vanessa è una donna importante: è senior editor presso un’importante casa editrice londinese. E per lei, che è una donna importante, Ethan sceglie un regalo importante, un solitaire con la semplice, elegantissima montatura Tiffany.

Nello stesso negozio si trova per caso anche Gary, da solo. I due uomini non si conoscono, non si sono mai visti. Sono venuti entrambi per acquistare un regalo speciale per le rispettive fidanzate.
Gary però non vuole spendere troppo per la sua Rachel e sceglie un regalo carino, ma non troppo impegnativo: un braccialetto portafortuna con il marchio della gioielleria in bella evidenza, poco costoso, ma di grande effetto. Ma all’uscita Gary subisce un incidente e finisce in ospedale. La sua fidanzata, frugando tra i pacchetti, trova l’anello comprato da Ethan.
In sintesi i due regali vengono scambiati. Ethan, quando cerca di portare il suo regalo a Vanessa si accorge che non è quello che aveva comprato, ma un braccialetto, quello di Gary. E Rachel si ritrova al dito l’anello destinato a Vanessa.
Ma come è potuto succedere uno scambio così incomprensibile? Il destino ha forse deciso diversamente per le due coppie?
L’AUTRICE
Melissa Hill, autrice di bestseller
, vive a Dublino. Soprannominata “la regina delle trame dagli esiti imprevisti”, nei suoi libri riesce a combinare tutta l’emozione e l’umorismo della narrativa femminile contemporanea con un plot che ha uno stile tipico del giallo. Ha cominciato a scrivere nel 2003 e in breve tempo è diventata una delle più note scrittrici irlandesi. Le sue storie hanno toccato le corde del pubblico femminile a livello internazionale e in breve tempo è stata tradotta in 18 lingue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>