La ragazza porcospino di Katja Rohde

di Blogger Commenta

La ragazza porcospino di Katja Rohde

Katja Rohde è autistica nella forma più grave: prigioniera di un corpo ribelle è incapace di effettuare le azioni più semplici come mangiare, vestirsi o lavarsi da sola

Per lunghi anni ha vissuto murata nel suo mondo interiore, totalmente scollegato da quello esterno, senza poter comunicare o interagire con gli altri per colpa di un linguaggio limitato, fatto di urla e suoni incomprensibili.

Per 23 anni è stata anche considerata una ritardata mentale, finché un giorno un’educatrice ha deciso di utilizzare con lei un sistema di comunicazione all’avanguardia, la ”comunicazione facilitata”…E dopo anni di assoluto isolamento Katja è esplosa: dotata di un’intelligenza e di una cultura straordinaria, di una prodigiosa memoria fotografica, ha imparato da sola a leggere e scrivere in quattro lingue. Finalmente ha potuto affacciarsi al mondo esterno per insegnarci a non giudicare la ”normalità” dalle apparenze.

In questo libro Katja racconta la sua storia, il suo mondo, i suoi sogni.

”Si tratta di un libro strano e bello, di quelli che al primo colpo vi prendono e non vi lasciano più. Una narrazione poetica, ispirata, immagine riflessa di un mondo sconosciuto… ” La Stampa

L’AUTORE
Katja Rohde è nata nel 1971 ed è stata considerata menomata mentale fino all’età di 23 anni. In realtà dall’età di 5 anni ha imparato da sola a leggere il tedesco, l’inglese, il francese e l’arabo. Con l’aiuto di un’insegnante di comunicazione facilitata si è scoperto che Katja ha un’intelligenza superiore alla media. La ragazza porcospino è il suo primo libro, scritto con l’aiuto della madre Ulla.

I pensieri di Katja Rohde
L’autismo deriva dalla volontà di Dio, oppure è un’aberrazione della natura? Io, la creatura autistica, che conosce soltanto poche vittorie, che ama la vita, ma che dipende da chi, avendo la forza di vivere, si volta verso di lei per sostenerla, io dò gioia al mondo con la mia esistenza. Che cosa sarebbe la terra senza i miei sogni, che sono urgenti, esigenti, che domandano a chi mi circonda tutto il possibile, e anche l’impossibile, ma che regalano a loro volta a chi mi circonda un altro mondo, un mondo in cui i sogni sviliscono i successi della vita reale? I sogni sono virtù dell’anima, utili per i pensieri che plasmano le potenzialità umane, utili contro ogni mistificazione, contro ogni ristagno. Io, porcospino di Dio, sono uscita da un’idea buona, sono vincente in un modo diverso dal vostro, non agisco come voi. Dio mi ha voluta così. Sono ben fatta.
Katja Rohde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>