Il sentiero dei bambini dimenticati di Elly Griffiths

di Blogger Commenta

 Le ossa non dimenticano. Mai
Una storia ambientata in Inghilterra, nel North Norfolk. Scenario triste: desolate paludi salmastre, calma piatta e terribile che nasconde terrificanti segreti, mare stranamente tranquillo. Ma in quest’atmosfera apparentemente senza scosse avviene una scoperta sconcertante: durante gli scavi riemerge dal fango una piccola mano leggermente chiusa che all’esile polso presenta un braccialetto che sembra fatto d’erba. E il dubbio atroce: da quanto tempo le sabbie del Saltmarsh custodiscono queste ossa? Un caso misterioso che Ruth Galloway si trova a dover risolvere.

Chi è Ruth Galloway? È una professoressa di archeologia forense, specialista nella datazione delle ossa antiche, che vive sola con i suoi gatti in un cottage ai margini della palude. Conduce una vita indipendente, con ritmi quotidiani piuttosto monotoni.
Ma arriva a rompere questa monotona routine quotidiana l’appello dell’ispettore Harry Nelson, che si rivolge a lei per risolvere il caso ancora inspiegabile della piccola Lucy Downey, scomparsa da dieci anni: Ruth è l’unica in grado di aiutarlo nelle indagini.
Ruth, infatti, è abituata a confrontarsi con la morte per il suo lavoro che la porta a cercare nelle ossa le testimonianze di avvenimenti di questo tipo.
Ma il fatto strano è che dal giorno della sparizione arrivano lettere inquietanti e misteriose che parlano per allusioni di antichi rituali, sacrifici e divinità pagane.
E allora sorge in Ruth il dubbio: le ossa rinvenute nella palude sono antiche o potrebbero essere quelle di Lucy?
Mettendo a rischio la sua stessa vita, Ruth s’impegna subito nell’inchiesta e per scoprire una verità forse devastante ricorre alle analisi al carbonio 14 delle ossa, perché nella memoria delle ossa restano tracce indelebili di qualunque verità e da questo esame macabro ma risolutivo può venire la salvezza. E intanto si presenta l’urgenza di effettuare altri scavi, perché un’altra bambina è appena scomparsa e nuove lettere cominciano ad arrivare al dipartimento di polizia…
Un bestseller che in Inghilterra, pochi giorni dopo la pubblicazione, si è dimensionato nelle classifiche dei libri più venduti. La stampa l’ha definito un thriller originale e diverso da tutti. Un romanzo inquietante, popolato da misteri, segreti e colpi di scena inaspettati che si consiglia agli appassionati del giallo.
L’AUTRICE
Elly Griffiths
vive nei dintorni di Brighton, in Inghilterra, con il marito e i due figli. Il sentiero dei bambini dimenticati e la protagonista Ruth Galloway sono ispirati al marito, che ha lasciato un lavoro d’ufficio per diventare archeologo, e dalla zia, che ha raccontato alla nipote, sin da quando era bambina, i misteri e le leggende sulle paludi del Norfolk. L’ambientazione in questi luoghi paludosi in un territorio ambiguo al confine tra cielo, terra e mare è una delle caratteristiche più originali del romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>