Evento letterario, Un libro in rete: ”I soldi in testa” di Paolo Legrenzi

di Blogger Commenta

 Psicoeconomia della vita quotidiana
martedì 12 luglio 2011 ore 20.30
PALAZZO FESTARI
Corso Italia n.63 – Valdagno (VI)
introduce e coordina Eliseo Fioraso guanxinet
in collaborazione con
Libreria De Franceschi snc Valdagno (VI)

Un breviario divertente di educazione finanziaria e per diventare ”alfabetizzati” in economia.
In un mondo in cui tutto ha un prezzo che sale e che scende senza che ne sia chiaro fino in fondo il motivo, abbiamo bisogno di capire cosa succede alla nostra mente quando ha a che fare con i soldi.

”Ho l’impressione che il mio stipendio si stia assottigliando”. ”La decisione su questo mutuo mi dà l’ansia”. ”Questa vacanza è costata troppo o sono io che sono di cattivo umore?”
È difficile capire cosa succede quando la nostra mente ha a che fare con i soldi, i risparmi, gli investimenti, gli alti e i bassi della vita, le perdite e i guadagni. Anche se siamo persone ben istruite, razionali, responsabili, non riusciamo magari a fidarci di una scienza come l’economia, che ha vari secoli di storia ma ha sempre avuto poco a che fare con le emozioni e i modi di pensare delle persone.
Per questo, al momento di investire i nostri risparmi o di capire se fare un mutuo e comprare una casa oppure stare in affitto, finiamo sempre per rivolgerci a un esperto, a un consulente finanziario, a qualcuno che pensiamo ne sappia più di noi.
Paolo Legrenzi ci invita a rovesciare completamente questo nostro atteggiamento, a prendere confidenza con l’economia e a diventare capaci di gestire gli aspetti economici della nostra vita quotidiana. Un buon modo per farlo, suggerisce Legrenzi, è applicare la psicologia alle scelte finanziarie ed economiche e capire così che è tutto molto più semplice di quel che sembra.
Secondo Legrenzi, è giunto il momento per ogni individuo di riappropriarsi dei problemi in modo unitario, problemi della persona umana, e non di uno dei suoi pezzi, scorporato e affidato ad altri. In certi campi questo controllo è possibile, come in quello della gestione dei risparmi e, più in generale, della nostra vita dal punto di vista economico e finanziario.
L’educazione finanziaria è basata proprio sulla comprensione del rapporto tra i modi di pensare da economisti e il funzionamento della mente umana.
”Con I soldi in testa ho cercato di fare qualcosa di più di un saggio che educa alle scelte economiche e finanziarie – afferma Legrenzi -, di trattare piuttosto tutti gli aspetti che concernono le emozioni, la razionalità delle persone comuni. Non è un libro di economia, perché i fatti e i fenomeni economici trattati dagli economisti prescindono dal modo di funzionare della mente umana. Questo è un libro che tratta invece della nostra interazione di persone con i fatti economici, da quando siamo bambini fino a quando diventiamo adulti”.
L’AUTORE
Paolo Legrenzi è professore straordinario all’Università Cà Foscari di Venezia dove fa ricerca come psicologo economico. Si occupa di educazione finanziaria per Patti Chiari-Abi e ha pubblicato libri ed esperimenti. Tra le sue pubblicazioni più recenti: ”Come funziona la mente” (2008), ”Credere” (2008), ”Non occorre essere stupidi per fare sciocchezze” (2010), ”Prima lezione di scienze cognitive” (2010).
Coordinerà la serata Eliseo Fioraso, insegnante, amico e sostenitore del network guanxinet.
Per informazioni:
[email protected] – www.guanxinet.it
tel. 0445 406758

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>