La mano sinistra di Dio di Paul Hoffman

di Blogger Commenta

In una struttura chiamata Santuario dei Redentori vivono diecimila ragazzi che, ancora bambini, vengono addestrati come soldati: maniere forti, fame, freddo, punizioni corporali e…preghiera, tutto il giorno.
Nel nome di Dio questi ragazzi vengono preparati ad una guerra per distruggere i nemici, gli uomini senza Dio, gli Antagonisti. Tra questi ragazzi-soldati c’è Thomas Cale, un ragazzo diverso dagli altri: anche se lui non lo sa, gli addestratori però conoscono un grande segreto e perciò con lui sono molto più severi, perché Thomas non è come gli altri ragazzi del Santuario, perché è lui il predestinato.

Però Thomas Cale involontariamente commette un errore: un giorno apre la porta sbagliata al momento sbagliato ed assiste ad un atto terribile. Un errore che può costargli la vita. Allora scappa dal Santuario insieme a due amici e a una ragazza. E inizia per lui una vita diversa, in mezzo alla gente.
L’AUTORE
Paul Hoffman, americano, attualmente lavora come publisher dell’Encyclopedia Britannica e come corrispondente per le questioni scientifiche per la TV pubblica americana PBS. In passato è stato caporedattore per la rivista ”Discover”. Ha pubblicato diversi saggi tra i quali L’uomo che amava solo i numeri (Mondadori). Esperto di ”brain-storming”, ha lavorato con diverse case editrici, agenzie pubblicitarie e organizzazioni scientifiche. Ha scritto anche per illustri giornali, tra cui The New Yorker, The Atlantic Monthly, The New York Times, The Wall Street Journal, Scientific American, Seed, Smithsonian, Harvard Magazine e Wired. Noto personaggio televisivo, ha rilasciato più di cento interviste ed è stato invitato a famose trasmissioni come il ”David Letterman Show” e l”’Oprah Winfrey Show”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>