editore il filo

Ora so cosa rispondere di Sara Bellagio

Anna è una giovane donna che ha molto sofferto e che ha ritrovato il suo equilibrio grazie ad un’eccezionale forza d’animo. Ora Anna è apparentemente serena, sembra che tutto vada per il meglio e che la vita le conceda finalmente quella pace che non aveva più da molto tempo. La sostiene una volontà di ferro che è una caratteristica della sua personalità e proprio per questo suo saper dominare se stessa senza cedere alle emozioni è arrivata a riacquistare l’equilibrio perduto e la fiducia in se stessa per continuare a vivere.

Read moreOra so cosa rispondere di Sara Bellagio

Nata viva di Zoe Rondini

“Nata viva” è la storia appassionata e appassionante di una bambina che ha la sfortuna di venire al mondo con un problema grave: difficoltà respiratoria.
Nasce viva Zoe, ma comincia a respirare cinque minuti dopo la sua nascita e quei cinque minuti segnano la sua vita per sempre: un respiro intrappolato per un tempo infinito in un corpo troppo piccolo la costringono, fin dai primi mesi, a lottare per quella vita che in quei primi cinque minuti sembrava le fosse negata. È infatti la storia di questa bambina che, crescendo, impara a superare tutti gli ostacoli, ad affrontare le incomprensioni di chi non la capisce, a sostenere sforzi sovrumani per un unico obiettivo: condurre una vita normale, vivere e non solo esistere.

Read moreNata viva di Zoe Rondini

Il battito nelle corde di Alessandro Mischi

Il battito nelle corde di Alessandro Mischi

Dai campi di gioco a quelli di concentramento

Patrizio è appassionato di tennis fin da bambino. È affascinato dal suono che fa la pallina quando colpisce la racchetta. Quel suono provoca in lui una reazione strana, è come una forte spinta a diventare campione nel suo sport preferito. Un sogno di gloria che lo affascina. Ma la Seconda Guerra Mondiale tronca il bel sogno e Patrizio passa dai campi da gioco a quelli di concentramento. Non più gioco ora, ma giornate di fatica, follia e orrore. E tuttavia anche nell’inferno della guerra incontra per caso un giovane che come lui adora il tennis: è una guardia tedesca, il nemico, quello che sta dall’altra parte, ma che con Patrizio trova una sintonia nel comune amore per il tennis. Lo sport sa creare spirito di unione e fratellanza e Patrizio trova un sostegno insperato in questo giovane amico-nemico. In un tentativo di fuga, però, Patrizio uccide proprio il giovane amico-nemico trafiggendolo con la baionetta e la baionetta fa lo stesso stock della pallina da tennis quando si conficca nel suo petto.

Read moreIl battito nelle corde di Alessandro Mischi