Letteratura sudamericana a “Più libri più liberi”, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, dal 5 all’8 dicembre a Roma

di Blogger Commenta

“Più libri più liberi” è la Fiera nazionale della piccola e media editoria, che ogni anno si svolge a Roma. Per l’edizione 2009 le sorprese non mancano: storici, filosofi e saggisti latinoamericani si incontreranno infatti a Roma per inaugurare le celebrazioni in Italia del Bicentenario dell’Indipendenza dei Paesi dell’America Latina. Dove? Alla sede “Più libri più liberi” al Palazzo dei Congressi di Piazzale Kennedy a Roma. Il primo appuntamento è per sabato 5 dicembre alle ore 16.00, nella Sala Diamante, con “Bicentenario dell’Indipendenza dell’America Latina: Verbo America”, un incontro con gli scrittori José Pablo Feinmann (Argentina), Claudio Naranjo (Cile) e Martha Robles (Messico). Coordinatori dell’incontro sono Omero Ciai e Paolo Migliavacca, ma ci saranno interventi anche di Patricia Rivadeneira, Segretario Culturale IILA, e di Giuliano Compagno, dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma.
Ma non è tutto… dal 5 all’8 dicembre 2009, nell’ambito di “Più libri più liberi”, l’IILA presenta la seconda edizione di “América Latina Tierra de Libros: Bicentenario del Verbo América”, che inaugurerà le celebrazioni in Italia del Bicentenario dell’Indipendenza dei Paesi dell’America Latina.

IL BICENTENARIO DELL’INDIPENDENZA DELL’AMERICA LATINA
Il Bicentenario commemora la nascita di una comunità di stati sovrani che hanno trasformato in maniera sostanziale l’assetto del mondo contemporaneo e la loro indipendenza che ha permesso di integrare e unificare gli interessi del Continente in un’ottica internazionale futura. Indipendenza iniziata nel 1808 con il trasferimento della Corte Portoghese in Brasile e proseguita nel 1809-1811 con i moti libertari del primo ciclo delle indipendenze in Bolivia ed Ecuador (1809); Argentina, Cile, Colombia e Messico (1810); Paraguay, Uruguay e Venezuela (1811).

GLI OSPITI
Alcuni dei più importanti esponenti del pensiero critico latinoamericano parteciperanno ad una serie di incontri per riflettere sull’identità dei loro Paesi e sul significato dell’indipendenza e dell’emancipazione americana rispetto alle potenze europee: il teologo colombiano Guillermo León Escobar Herrán, il filosofo e accademico argentino José Pablo Feinmann, lo psichiatra e antropologo cileno Claudio Naranjo, la scrittrice e giornalista messicana Martha Robles saranno invitati a discutere e riflettere, creando un momento di incontro con studiosi, intellettuali, editori e pubblico italiano.

UNA NUOVA COLLANA PER FAHRENHEIT
L’ IILA presenterà per l’occasione la nuova collana “Narramérica”, ideata dall’Istituto e pubblicata insieme alla casa editrice Fahrenheit. Il primo volume della collana, diretta dal Segretario Culturale dell’IILA Patricia Rivadeneira, dal titolo “L’immaginazione eccentrica: 15 racconti e 2 leggende del Centro America” è curato da Héctor Febles.

LA LETTERATURA SUDAMERICANA
L’IILA sarà presente all’interno di “Più libri più liberi” con uno stand con il meglio dell’editoria latinoamericana, allo scopo di promuovere la narrativa, la poesia e la saggistica, e per incrementare lo scambio editoriale e di cooperazione con gli operatori italiani del settore. Saranno presenti per la prima volta gli editori Emiliano De Bin, Ediciones Colihue S.r.l. (Argentina); Cassiano Machado, Editorial CosacNaifi (Brasile); Lucas Telles, Editora Rocco Ltda (Brasile) e, grazie alla collaborazione dell’Istituto Cervantes di Roma, lo spagnolo Alfredo Landman, Gedisa editorial.

Non mancate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>