collana saggi italiani

Vandali. L’assalto alle bellezze d’Italia di Antonio G. Stella, Sergio Rizzo

La denuncia appassionata di uno scempio, di cui politici e amministratori sono i principali responsabili, molti cittadini i complici e tanti altri le vittime che dovrebbero far sentire più forte la propria voce.

A Pompei crolla la Schola Armaturarum, l’ultimo mosaicista è andato in pensione dieci anni fa, c’è un solo archeologo per 66 ettari di scavi, un accordo sindacale vieta agli elettricisti di salire su scale più alte di 70 cm. In Sicilia, a due passi da Selinunte, dove il tempio di Apollo resta coperto per undici anni da un’impalcatura solo perché nessuno la smonta, c’è un’intera città di 5000 case abusive di cui 800 così al di fuori da ogni norma da non rientrare in nessuno dei numerosi condoni edilizi, eppure non si è mai vista una ruspa. In un’epoca in cui le scelte turistiche si fanno sul web, il portale governativo Italia.it, dopo sette anni e milioni di euro buttati, ha raggiunto il 4562° posto nella classifica dei siti internet italiani più visitati e il 184.594° di quella internazionale.

Read moreVandali. L’assalto alle bellezze d’Italia di Antonio G. Stella, Sergio Rizzo

L’infedele di Stefania Atzori

L’infedele di Stefania Atzori
Un’italiana nell’Islam integralista

Stefania Atzori ha solo diciotto anni quando conosce un avvocato egiziano e decide di sposarlo per seguirlo in Egitto Stefania abbraccia l’Islam e cerca di adattarsi ad una vita soffocata dalla discriminazione nei confronti delle donne. La nascita della prima figlia la spinge a cercare di salvare un rapporto che si sta trasformando in un incubo. In Kuwait nasce la seconda figlia, e lì la situazione precipita: la spietata crudeltà del marito, l’oppressione della cultura araba integralista e maschilista,, ma soprattutto l’amore per le figlie inducono Stefania a reagire.

Read moreL’infedele di Stefania Atzori

La pancia degli italiani. Berlusconi spiegato ai posteri di Giuseppe Severgnini

La pancia degli italiani. Berlusconi spiegato ai posteri di Giuseppe Severgnini

Come scrive Beppe Severgnini nelle conclusioni iniziali del suo nuovo libro, spiegare Silvio Berlusconi agli italiani è una perdita di tempo

Ciascuno di noi ha un’idea, raffinata in anni di indulgenza o idiosincrasia, e non la cambierà. Ogni italiano si ritiene depositario dell’interpretazione autentica e discuterla è inutile. Utile è invece provare a spiegare il personaggio ai posteri e agli stranieri. I primi non ci sono ancora, ma un giorno si chiederanno cos’è successo in Italia. I secondi non capiscono, e vorrebbero. ”Berlusconi: perché?” Nei tanti incontri in giro per l’Europa e per il mondo a presentare La testa degli italiani, è sempre la prima domanda che il pubblico rivolge a Severgnini; ma è anche la questione più dibattuta dai giornalisti stranieri con cui si è confrontato in occasione di conferenze o lezioni in prestigiose sedi estere. E senza trovare pregiudizi, ma solo la curiosità di capire. Attraverso i Dieci Fattori, inizia il nuovo viaggio.

Read moreLa pancia degli italiani. Berlusconi spiegato ai posteri di Giuseppe Severgnini