Il cuore e la spada di Bruno Vespa

Il cuore e la spada di Bruno Vespa

Il cuore e la spada di Bruno Vespa

Nel centocinquantenario dell’unità d’Italia, Bruno Vespa ripercorre quasi due secoli di vita italiana – dai primi vagiti del Risorgimento alle ultime convulsioni dello scontro tra Berlusconi e Fini che rendono problematico l’andamento dell’attuale legislatura – componendo un originale affresco in cui gli uomini e le donne che hanno fatto (e stanno facendo) il nostro Paese escono dal Pantheon della storia per raccontare le loro vicende politiche e private.

Read moreIl cuore e la spada di Bruno Vespa

L’Anticristo – Crepuscolo degli Idoli – Ecce Homo di Friedrich di Wilhelm Nietzsche

L’Anticristo – Crepuscolo degli Idoli – Ecce Homo di Friedrich di Wilhelm Nietzsche

Voglio, una volta per tutte, non sapere molto. La saggezza pone dei limiti anche alla conoscenza

Dopo “Al di là del bene e del male” il filosofo tedesco si propose di scrivere un’opera che racchiudesse gli sviluppi del suo pensiero sul tema della volontà di potenza. Da questo progetto nacquero, tra il settembre e il novembre del 1888, “Crepuscolo degli idoli” e “L’Anticristo”. Nel dicembre di quello stesso anno scrisse “Ecce homo”.
“Pensare è rompere, cominciare a rompere, con la vecchia ossessione, filosofica quanto cristiana, dello scopo, del fine. È cercare di trasgredire il momento della conclusione, la necessità pretesa del termine, della compiutezza, del sistema”.
Jean-Michel Rey

L’AUTORE

Friedrich Wilhelm Nietzsche nacque a Röcken, in Germania, nel 1844, e morì a Weimar nel 1900. Appassionato di musica, compì i suoi primi studi nel campo della filologia classica, pubblicando nel 1872 La nascita della tragedia dallo spirito della musica. Tra le sue opere ricordiamo: Così parlò Zarathustra, Al di là del bene e del male, Umano troppo umano, La gaia scienza, L’Anticristo, Crepuscolo degli idoli, Ecce homo, Aurora, Volontà di potenza.

Oltre il Moderno di Alain De Benoist

Oltre il Moderno di Alain De Benoist

Sguardi sul terzo millennio

Stato, nazione, sovranità, progresso sono le parole chiave della modernità, sempre più contestate e inadeguate a spiegare la politica e la società contemporanee. Siamo oramai entrati nella fase della postmodernità. Per Alain de Benoist è necessario utilizzare altri termini come democrazia partecipativa, identità collettive, differenzialismo, comunitarismo, federalismo, ecologia.

Read moreOltre il Moderno di Alain De Benoist

Camminare di Thoreau

Camminare di Thoreau

“Sei sei un uomo libero, allora sei pronto a metterti in cammino”

Un saggio breve e folgorante, profetico, in cui il maestro del pensiero americano dell’Ottocento mette in guardia dai pericoli della civiltà industriale. Un libro che individua nella natura selvaggia la vera patria dell’uomo e nel vagabondare per boschi la salvezza spirituale. Un inno alla libertà dell’uomo che vede nel camminare un moto di elevazione spirituale, un itinerario interiore verso la purezza infinita e divina.

EBOOK – Homo Consumans di Charles Champetier

EBOOK – Homo Consumans di Charles Champetier
Morte e rinascita del dono

Homo sapiens, homo faber, homo œconomicus, zoôn politikon… la classificazione del genere homo, che si compia sotto auspici scientifici o filosofici, empirici o ideali, è un dato costante della storia del pensiero
L’uomo vive prima di tutto nella concezione che si fa di se stesso e riflette nelle sue grandi narrazioni. Da questa si deducono i rapporti con i suoi simili e con il mondo che lo circond
a.

Read moreEBOOK – Homo Consumans di Charles Champetier

La via del coraggio di Mario Grossi

La via del coraggio di Mario Grossi

C’è una scena del film Barry Lindon che mi torna costantemente alla memoria: un grande campo di battaglia, un enorme prato in discesa da un lato e pianeggiante dall’altro di un colore verde smeraldo, brillante, lucido di rugiada

I due schieramenti nemici si fronteggiano a distanza e le casacche policrome dei soldati risaltano ancora più accese sullo sfondo verde. Le prime file di uno schieramento sono costituite da fucilieri che si stanno preparando alla prima scarica. Dall’altro s’impartisce l’ordine dell’assalto. Un assalto al passo, ordinato per file diritte e compatte. A guidarlo c’è un reggimento scozzese di cornamuse. I musicisti soldati sono armati solo dei loro strumenti, ma avanzano al ritmo della canzone che stanno intonando. Non arretrano, non si fermano, suonano trascinandosi dietro come dei pifferai magici i soldati armati di fucile e baionetta. La prima scarica dei fucilieri nemici è tutta per loro. Sullo schermo i corpi inanimati crollano sul prato verde, scavalcati dai soldati che seguono. Tutta la scena è sottolineata dalle dissonanze delle cornamuse che senza più fiato stridono e si afflosciano seguendo la sorte dei loro padroni. Sembra a prima vista una crudele apocalittica scena utile a dimostrare l’insensatezza della guerra e in parte è così. Ma se si guardano attentamente i volti impassibili e i gesti irrigiditi da un ferreo protocollo dei suonatori di cornamusa si potrà scorgere in quelle maschere pietrificate l’essenza del coraggio.

Read moreLa via del coraggio di Mario Grossi

Cosa mangia il pollo che mangi? di Giada Saint Amour di Chanaz

Cosa mangia il pollo che mangi? di Giada Saint Amour di Chanaz

Dal mercato globale al buon cibo locale. Conoscere, scegliere, costruire nuove economie a partire dall’alimentazione

Una bella tavola imbandita: pronta per noi, per placare la nostra fame e soddisfare i piaceri del nostro palato. 
Ma prima di attaccare la portata che fuma nel nostro piatto proviamo a farci qualche domanda: 
”Che cosa ha mangiato il pollo che stiamo per gustare in punta di forchetta? 
Come sono stati coltivati i fagioli della zuppa? 
Da dove vengono le banane del trionfo di frutta? 
Quanti chilometri hanno fatto per giungere fino a noi? 
Chi ha prodotto il dolce, acquistato direttamente al supermercato? Con quali materie prime? 

Cosa mangia il pollo che mangi?

Read moreCosa mangia il pollo che mangi? di Giada Saint Amour di Chanaz

Esiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Esiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Esiste una specifica missione della donna nella società e nel mondo? E, se sì, quale; e in che misura la si può pensare realizzabile nelle condizioni proprie della modernità?

Il fatto stesso che ci sia bisogno, oggi, di porre simili domande; e il fatto stesso che suscitino, per lo più, una sorta di divertito imbarazzo, come se si trattasse di questioni assolutamente anacronistiche ed incongrue, dimostra fino a che punto abbiamo smarrito la dimensione più profonda dell’essere e fino a che punto ci siamo persi nel deserto di un falso sapere. Infatti, domandare se esista una specifica missione della donna equivale a porre sul tappeto, contemporaneamente, un duplice ordine di questioni: primo, se ciascun essere vivente possieda una sua propria missione, ovvero se ognuno viva esclusivamente per se stesso, nell’orizzonte dei propri desideri e delle proprie aspirazioni individuali; secondo, se esista una essenza profonda di genere, il maschile e il femminile, invece che una unità indifferenziata, in cui la specificità di genere si debba considerare come un prodotto culturale. Il pensiero moderno risponderebbe negativamente ad entrambe le domande, se vi fosse qualcuno che le pone; ma ormai non le pone più nessuno o quasi, per cui ci si risparmia anche la fatica di provarne la fallacia: così come ormai nessun cosmografo si prenderebbe il disturbo di provare la fallacia del modello aristotelico e tolemaico dell’Universo.

Read moreEsiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Società e Solitudine di Ralph Waldo Emerson

Società e Solitudine di Ralph Waldo Emerson

Società e solitudine, Amicizia, Doni, La superanima, Vita e letteratura nel New England, Carattere

Sono saggi che permettono di cogliere il delicato equilibrio che Emerson stabilisce tra istanze sociali e fiducia in se stessi. Lo spirito moderno sta dal lato dell’individuo, che riassume in sé il mondo. Tuttavia, volgendosi a guardare le grandi utopie di prosperità sociale della generazione precedente, Emerson mostra benevolenza verso quei progetti generosi, mettendo solo in guardia da eccessi comunitari.

Read moreSocietà e Solitudine di Ralph Waldo Emerson

A Riveder le Stelle di Beppe Grillo

A Riveder le Stelle di Beppe Grillo

Come seppellire i partiti e tirar fuori l’Italia dal pantano
Loro non si arrenderanno mai. Noi nemmeno
La rivoluzione del MoVimento Cinque Stelle
per restituire la politica italiana ai cittadini

”Fuori tutti. In quindici anni avete riportato il Paese al dopoguerra”

Sono in milioni, in Italia, a pensarla così su chi oggi governa la nazione. E in milioni ad avere priorità politiche ben diverse da quelle che dominano i dibattiti nello stagno di Montecitorio.

Read moreA Riveder le Stelle di Beppe Grillo