autore francesco lamendola

Esiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Esiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Esiste una specifica missione della donna nella società e nel mondo? E, se sì, quale; e in che misura la si può pensare realizzabile nelle condizioni proprie della modernità?

Il fatto stesso che ci sia bisogno, oggi, di porre simili domande; e il fatto stesso che suscitino, per lo più, una sorta di divertito imbarazzo, come se si trattasse di questioni assolutamente anacronistiche ed incongrue, dimostra fino a che punto abbiamo smarrito la dimensione più profonda dell’essere e fino a che punto ci siamo persi nel deserto di un falso sapere. Infatti, domandare se esista una specifica missione della donna equivale a porre sul tappeto, contemporaneamente, un duplice ordine di questioni: primo, se ciascun essere vivente possieda una sua propria missione, ovvero se ognuno viva esclusivamente per se stesso, nell’orizzonte dei propri desideri e delle proprie aspirazioni individuali; secondo, se esista una essenza profonda di genere, il maschile e il femminile, invece che una unità indifferenziata, in cui la specificità di genere si debba considerare come un prodotto culturale. Il pensiero moderno risponderebbe negativamente ad entrambe le domande, se vi fosse qualcuno che le pone; ma ormai non le pone più nessuno o quasi, per cui ci si risparmia anche la fatica di provarne la fallacia: così come ormai nessun cosmografo si prenderebbe il disturbo di provare la fallacia del modello aristotelico e tolemaico dell’Universo.

Read moreEsiste una specifica missione della donna? di Francesco Lamendola

Quei piccoli gesti di ogni giorno che rendono la vita più bella e luminosa di Francesco Lamendola

Quei piccoli gesti di ogni giorno che rendono la vita più bella e luminosa di Francesco Lamendola

Stavo rientrando dal lavoro, stanco e un po’ di cattivo umore, anche per un fastidioso mal di gola che sembrava preludere a qualche malanno di stagione

Camminavo un po’ distratto; ma non fino al punto da non essere quasi costretto a levare lo sguardo per ammirare la chioma stupenda di una Carya: albero possente ed alquanto raro la cui chioma, non ancora sfoltita né ingiallita dai primi freddi autunnali, svettava superba contro il cielo azzurro del pomeriggio di ottobre.

Read moreQuei piccoli gesti di ogni giorno che rendono la vita più bella e luminosa di Francesco Lamendola

Le cose sono vive: ci ascoltano, ci parlano, ci avvolgono nella loro aura

Le cose sono vive: ci ascoltano, ci parlano, ci avvolgono nella loro aura

Gli abitanti del mondo pre-moderno lo sapevano, istintivamente i più, consapevolmente alcuni: le cose della nostra vita, gli oggetti materiali, i luoghi nei quali abitiamo, non sono cose morte, ma vive: talmente vive che ci ascoltano, ci parlano e ci avvolgono nella loro aura

Uno degli aspetti più caratteristici e più sconcertanti della modernità e del suo preteso ”progresso” consiste proprio nell’oblio di questa semplice, elementare verità, la cui conseguenza diretta sono l’indifferenza o il disprezzo con i quali trattiamo gli oggetti e le cose, ritenendoli in se stessi insignificanti e perfettamente intercambiabili.

Read moreLe cose sono vive: ci ascoltano, ci parlano, ci avvolgono nella loro aura