Il cielo ti cerca di Richard Bach

di Blogger Commenta

 Protagonista di questa favola bellissima e chiarificatrice è Jamie Forbes, un pilota che il volo ce l’ha nel sangue e non è mai stanco di volare.
Ha un curriculum inimmaginabile: dodicimila ore di volo, ha guidato ogni tipo di aereo, e ogni volta che accende il motore prova la stessa magica emozione della prima volta. Perché ogni nuovo volo rappresenta per lui la prima volta con le identiche, immutate emozioni. Oggi che ha i capelli bianchi, Jamie insegna a volare a quelli che, come lui, sognano di avere le ali. Insegnare per lui è come volare ancora e provare sempre le stesse emozioni.

Un mattino di settembre, durante un volo riceve il disperato SOS di una donna, Maria. È un appello, una richiesta di aiuto: Maria si trova a bordo di un piccolo aereo e suo marito, che è il pilota dell’aereo, ha avuto un malore e lei non sa volare. Jamie le parla via radio e, con molta dolcezza ma con altrettanta fermezza, le dà istruzioni per trovare un atterraggio di fortuna. In sintesi è come se l’avesse ipnotizzata: con la sola forza della mente la convince di poter volare. E anche Maria è convinta di essere stata ipnotizzata a distanza perché riesce ad atterrare miracolosamente pur senza saper volare. Di fronte all’atterraggio miracoloso di Maria, Jamie Forbes va indietro negli anni con la memoria e riesce a capire molte cose…
Riesce a capire l’immenso potere della suggestione e ricorda che proprio con la suggestione, mentre le sue mani tremanti toccavano solo aria, il leggendario illusionista Blacksmith, molti anni prima, lo aveva convinto a credere di essere prigioniero in una cella di pietra dalla quale doveva liberarsi. E così per caso, soltanto ora, Jamie Forbes capisce la vecchia lezione dell’illusionista. E solo ora si rende contro che siamo noi a dover dare forma alla realtà e non deve essere la realtà, con le sue illusioni e i suoi inganni, a impedirci di vivere veramente i nostri sogni. Perché tutti possiamo essere liberi di volare solo se lo vogliamo, non perché semplicemente suggestionati.
Questo romanzo è una vera e propria favola, nella quale Richard Bach racconta una storia di sogni illusioni, speranza e voglia di libertà.
L’AUTORE
Richard Bach
(1936), scrittore e pilota d’aereo, ha conquistato un’immensa popolarità con Il gabbiano Jonathan Livingston, uno dei più grandi successi editoriali di tutti i tempi. È autore di molti altri romanzi e racconti, tra cui Illusioni, Le ali del tempo, Uno, tutti pubblicati da Rizzoli e ora disponibili in Bur.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>